venerdì 19 settembre 2014

DITEMI LA VOSTRA!

Ciao a tutte!
Questo spazio è dedicato, in particolare, ai vostri consigli, idee, richieste di argomenti di cui parlare o make up da riprodurre.
Avremo modo di scambiarci opinioni, di parlare di tutto ciò che riguarda il mondo del makeup e non solo.
Fatevi sentire, vi aspetto!

Daniela


giovedì 18 settembre 2014

LA BB CREAM: IL COSMETICO...GIOVANE!


Nel variegato universo dei cosmetici, in cui probabilmente nessuno di noi si muove con totale dimestichezza e cognizione di causa, da qualche anno possiamo annoverare anche la cosiddetta BB CREAM.
Ma di cosa stiamo parlando esattamente?



Si tratta di un cosmetico che serve per creare una base trucco e quindi, in qualche modo(apparentemente), svolge una funzione analoga a quella del fondotinta.
Il nome BB indica blemish balmblemish base o beblesh balm (per quel che riguarda il mercato orientale, dove è nata) e nei mercati occidentali beauty balm, in pratica balsamo di bellezza.
La BB CREAM viene venduta come crema per il viso, in grado di fornire in un unico prodotto gli stessi benefici rappresentati da sierocrema idratantefondotinta e crema con protezione solare insieme!
Ad oggi, a diversi anni dalla sua nascita, risalente agli anni '60 in Germania, essersi diffusa in Asia e  presente sul mercato europeo dal 2011 , sta scalando le classifiche commerciali dedicate ai cosmetici più venduti. Insomma si sta conquistando una sua specifica fetta di mercato. Perchè?
Sicuramente il fatto che sintetizzi al suo interno diversi elementi che contribuiscono al benessere e alla bellezza della pelle, decreta il successo di questa base trucco.
Possiamo dire quindi che la BB CREAM rappresentI l'evoluzione delle classiche creme colorate, proprio per la sua composizione multifunzione, per la presenza di elementi idratanti e antiossidanti di pregio per la pelle, quali l'acido ialuronico.
I principali fruitori di questo prodotto sono tutte quelle donne che, per praticità, mancanza di tempo o  di dimestichezza con i vari cosmetici, optano per qualcosa che racchiuda in sé tutti gli elementi importanti per la protezione della pelle.
Per gli addetti ai lavori il discorso cambia. Di solito per la creazione della base  make up, si preferisce utilizzare  veri e propri fondotinta, non prima di aver applicato creme idratanti o primer adeguati alla pelle della persona da truccare ed eventualmente sieri effetto lifting istantaneo. Quindi la BB CREAM può essere vista, in termini più professionali, come uno strumento di preparazione della pelle al fondotinta e non un sostituto dello stesso. 
E le BB CREAM più gettonate quali sono?
Secondo l'autorevole voce di Vogue al primo posto troviamo, guarda che combinazione!, proprio quella che io stessa utilizzo come primer per il trucco professionale, ovvero MAC Prep + Prime BB Beauty Balm SPF 35.
bb cream mac
BB CREAM MAC

Questo prodotto è stato creato per dare protezione, luminosità, definizione, compattezza alla pelle, prima di procedere con l'applicazione del fondotinta. Quindi è un'ottima base trucco davvero. Ha inoltre un fattore di protezione SPF35.  Altro vantaggio: garantisce una massima tenuta del make up. 
Al numero 2 Diorskin Nude BB Creme SPF 10 di Dior, che garantisce una buona copertura dell'incarnatoShu Uemura BB Under Base Mousse SPF 30 formulata in versione mousse, quindi molto leggera ma con buona copertura anche in caso di discromie della pelle. N. 4 in classifica No7 Beautiful Skin BB Cream dalla textute leggera e di facile stesura, La Roche Posay Hydreane BB Cream che fornisce ottima idratazione e buona copertura. Al numero 6 troviamo Garnier Miracle Skin Perfector Daily All-In-One B.B. Blemish Balm Cream, con la proprietà di dare compattezza e luminosità alla pelle. Di seguito Dr Jart+ Regenerating Beauty Balm, di provenienza asiatica e recentemente introdotta nel mercato europeo, fornisce una copertura medio-leggera. Al numero 8 abbiamo Omorovicza Complexion Perfector BB SPF 20, sconosciuta in Italia, di provenienza ungherese e amata in Inghilterra, dall'ottima composizione di vari elementi chimico-erboristici, che conferiscono luminosità, compattezza, effetto lifting al viso. In penultima posizione troviamo Estée Lauder Daywear B.B Anti-Oxidant Beauty Benefit Creme, ricca di antiossidanti e acido ialuronico. In coda, infine, si trova Smashbox Camera Ready BB Cream SPF 35, che riduce l'effetto lucido, ha proprietà antiage e idratanti.  
A voi scegliere il prodotto che meglio si addice alle vostre esigenze.
Ormai si può dire che, anche nell'universo BBCREAM, ce n'è proprio per tutti i gusti!
Ciao e a presto!






domenica 14 settembre 2014

LO SMOKEY EYES - LA SUA STORIA

Un make up di indiscusso successo, che non passa mai di moda.

smokey  eyes
Esempio di smokey eyes

Il significato è "Occhi Fumanti".
Lo smokey eyes, con interpretazioni che nel tempo si sono evolute, fonda la sua storia addirittura nel lontano 4000 a.C.. Sono stati ritrovati alcuni reperti archeologici, come le statuette dei Sumeri, che dimostrano  la diffusa tendenza a marcare, per esempio, il contorno occhi con il colore nero, tendenza presente d’altronde in tutta l’area della Mesopotamia del tempo e dell’Egitto.
Del resto i primi ad aver creato una vera e propria linea cosmetica sono stati appunto gli egiziani.

Questo popolo, amante della bellezza e della cura della persona, vanta la creazione di diversi prodotti cosmetici tra cui il Kohl, una polvere di colore scuro ottenuta dalla macinazione del bruciato di mandorle, il piombo e il rame, minerali, cenere e ocra. Tutte queste sostanze venivano prima lavorate accuratamente per poi venire applicate sugli occhi con un bastoncino per dare all’occhio uno sguardo a mandorla, considerato molto attraente e nobile, regola estetica tuttora in essere.
In epoche storiche più recenti lo Smokey eyes venne  temporaneamente messo da parte per poi tornare a rifiorire negli anni ’20. Accompagnato peraltro dal viso particolarmente chiaro, reso più diafano dalla polvere di riso. Gli occhi apparivano quasi malinconici, l’angolo esterno veniva sfumato verso il basso, le labbra erano piccole e a cuore, di colore rosso intenso e le sopracciglia alte e sottilissime. Il tutto creava un effetto particolare e ricercato, quasi aristocratico.
Negli anni ’80, il trucco  diventa strumento espressivo particolarmente forte, lo Smokey divenne quindi pesante ed accentuato: gli occhi resi molto marcati da ombretti brillanti nelle tonalità scure quali blu, verde e viola e accompagnati da un'intensa bordatura di eyeliner.
smokey eyes
Smokey eyes anni 80

Gli anni ‘90 decretano e definisco ancora di più il successo dello Smokey Eyes. Le labbra lasciano il passo alla messa in risalto degli occhi, rimanendo quasi sempre in versione nude look. Mentre gli occhi sono protagonisti con un'utilizzo di colori decisamente scuri quali il nero o il grigio antracite.
Il successo dello Smokey eyes prosegue a tutt'oggi
Possiamo affermare che tale successo  in parte è stato anche decretato dal fatto che  lo Smokey Eyes è un trucco adatto a tutte le tipologie di viso e di occhi, in quanto, oltre a mettere in evidenza tutti i colori di occhi, dona  sensualità e profondità allo sguardo e conferisce una forma sempre molto bella all'occhio, aiutandolo a richiamare la forma a mandorla, consoderata esteticamente perfetta.
Lo Smokey Eyes si può eseguire sbizzarrendosi con l'utilizzo di altri colori più accesi, quali il blu, marrone, prugna o verde. L'importante è prestare la massima attenzione alla creazione di una sapiente sfumatura, con l'uso di pennelli appropriati,  che lasci spazio ad un punto luce fra la palpebra e il sopracciglio e che aiuti così ad ottimizzare la propria forma di occhi.


lunedì 8 settembre 2014

CURARSI CON IL COLORE: LA CROMOTERAPIA

SIGNIFICATO

Il termine cromoterapia indica un tipo di terapia che utilizza i colori quale cura delle malattie.

UN PO' DI STORIA

L'utilizzo terapeutico dei colori risale all'Antico Egitto. Sembra che gli Egizi facessero uso di minerali, pietre, cristalli e unguenti colorati, oltre a dipingere le pareti stesse dei luoghi di cura. 
Sul corpo di un uomo di circa 5000 anni fa e rinvenuto mummificato sono stati trovati tatuaggi colorati eseguiti sulla pelle delle articolazioni colpite da artrite.
I Greci associavano i colori agli elementi fondamentali (aria, fuoco, acqua e terra) e questi ai quattro "umori" o "fluidi del corpo". La salute era considerata il risultato dell'equilibrio di questi elementi, mentre la malattia ne era lo sbilanciamento. I colori, così come erano associati agli umori, venivano anche utilizzati come trattamento contro le malattie.
In India la medicina ayurvedica ha sempre tenuto conto di come i colori influenzino l'equilibrio dei chakra, i centri di energia associati alle principali ghiandole del corpo. Anche i Cinesi affidavano il proprio benessere fisico all'azione dei vari colori.
In epoca moderna Augustus J. Pleasanton, generale americano  pubblicò nel 1871 il libro The influence of the blue ray of the sunlight and the blue color of the sky (L'influenza del raggio blu del sole e del colore blu del cielo) nel quale sosteneva che la luce del sole, filtrata attraverso vetri blu, acquistava proprietà curative. Nello stesso periodo il dottor Seth Pancoastun pubblicò il libro dal titolo Blue and red light, sostenendo le proprietà terapeutiche dei colori blu e rosso. Nel 1878, l'americano Edwin Babitt pubblicò il suo libro The principle of Light and Color, che ebbe diffusione mondiale e pose la prima pietra per la moderna cromoterapia.
In anni più recenti, nel 1920, il colonnello indiano Dinshah Pestanji Framji Ghadiali inventò la "spettrocromoterapia", una terapia che prevedeva per ogni patologia l'utilizzo di luci di colori diversi, unite a prescrizioni dietetiche. Ghadiali, che operò negli Stati Uniti per oltre trent'anni (durante i quali venne anche coinvolto in diversi processi con l'accusa di truffa), costruì lo "spettrocromo", una macchina che consisteva in una forte sorgente luminosa davanti alla quale potevano essere inseriti filtri colorati.
Altri scienziati, precedentemente, si erano occupati di fototerapia. In base alla dimostrazione dei risultati ottenuti con una tecnica per curare le cicatrici da vaiolo tramite esposizione alla luce, Finsen aprì la strada a studi medici sui reali effetti della luce sul corpo umano, e ricevette il premio Nobel nel 1903 per le sue scoperte sulla fototerapia nella cura della tubercolosi.


SIGNIFICATO E UTILITA' DI CIASCUN COLORE

ROSSO = Vitalità - coraggio - sicurezza

TRUCCO ROSSO MAKE UP RED
Make up ROSSO

I chakra della radice

Il rosso stimola l'energia vitale, dona forza interiore, passione per la vita e forza di volontà. Aiuta a prendere decisioni, a rendere concrete le azioni.


ARANCIONE = Gioia - inventiva - fiducia

TRUCCO ARANCIONE MAKE UP ORANGE
Make up ARANCIONE

II chakra della milza

L'arancione mette gioia ed allegria alla giornata. Stimola l'interesse per la vita e la curiosità.
Favorisce la capacità di relazione e il cambiamento.


GIALLO = Saggezza - chiarezza - autostima


MAKE UP GIALLO TRUCCO YELLOW
Make up GIALLO

III chakra del plesso solare

Il giallo attiva la chiarezza di pensiero e stimola le facoltà mentali. Sviluppa la responsabilità e la capacità di essere se stessi. Aiuta a trasformare le idee in azioni.

VERDE = Equilibrio - amore - autocontrollo

MAKE UP GREEN TRUCCO VERDE
Make up VERDE

IV chakra del cuore

Il verde aiuta a rilassare i muscoli, calma il sistema nervoso ed i pensieri. Pulisce e bilancia l'energia. Dona pace, armonia e rinnovamento.

BLU = Conoscenza - comunicazione - organizzazione

MAKE UP BLUE TRUCCO BLU
Make up BLU


V chakra della gola

Il blu connette con la parte più elevata di noi.Aiuta a ridurre lo stress giornaliero, favorisce la comunicazione ed il contatto con se stessi. Calma i bambini iperattivi.


INDACO = Intuizione - meditazione - comprensione

MKE UP INDACO TRUCCO
Make up INDACO

VI chakra della fronte

L'indaco stimola l'intuizione ed il contatto con l'inconscio. Aiuta ad accettare ciò che non si è in grado di cambiare e a vedere i problemi in maniera chiara.

VIOLA = Bellezza, creatività, ispirazione

MAKE UP VIOLET TRUCCO VIOLA
Make up VIOLA

VII chakra della corona

Il viola è il colore dello spirito. Purifica i pensieri e le emozioni stimolando nuove ispirazioni. Accresce i talenti, la creatività ed i sentimenti.


APPLICAZIONI

Analizzando le diverse reazioni alla vista di differenti colori, possiamo prendere informazioni su noi stessi, che condizione energetica stiamo vivendo o che necessità manifesti il corpo.
Il colore sembra sollecitare le emozioni a cui siamo sensibili o che siamo pronti ad elaborare. I colori hanno effetto non solo sugli aspetti psicologici, sulle sensazioni e sui comportamenti, ma hanno un reale impatto sulla fisiologia. Il colore rosso sembra aumenti il battito cardiaco, la pressione sanguigna e la temperatura corporea. Il colore pare influenzi l'umore. 

SE VOLETE FATE DEGLI ESPERIMENTI CON I VARI COLORI, INDOSSANDO CAPI O MAKE UP O BAGNI COLORATI. O COMUNQUE SCEGLIENDO QUELLO/I CHE MEGLIO SI ACCOMPAGNANO CON LE VOSTRE PERSONALI ESIGENZE!
COSA SUCCEDE??


Fonti: Wikipedia, Ailight




martedì 2 settembre 2014

CONTOURING...PER UN VISO SCOLPITO!


Divenuta famosa in quanto pubblicizzata dalle celebrities di Hollywood la tecnica chiamata  contouring in pratica corrisponde alla tecnica basilare nel make up, ovvero quella chiamata dei "chiaroscuri". Nasconde i piccoli difetti del volto e valorizza i punti di forza grazie a un sapiente gioco di luci e ombre. In pratica si tratta di modificare visivamente i volumi del viso, in modo da renderli più armoniosi e vicini a quelli ideali, ovvero dalla forma ovalizzata, con occhi a mandorla,  zigomi abbastanza pronunciati e labbra con un certo volume.
Ma andiamo per gradi, per capire come funziona.
Innanzitutto è importante osservare il proprio viso e le sue  proporzioni, per capire cosa  mascherare e cosa invece  mettere in risalto. Nel primo caso si parlerà di creare delle ombre, nel secondo di illuminare. Per ottenere ciò si fa ricorso al colore scuro per dare l’illusione di "incavare" e rimpicciolire, mentre quello chiaro  aiuta ad evidenziare, ingrandire, valorizzare.
Detto ciò in base ai volumi del viso da amplificare o sminuire si procede con "ombre" e "luci" da disegnare sul volto.
PRODOTTI PER CREARE IL CHIAROSCURO - sciegliete se utilizzare polveri o creme.
SCURI/OMBRE(ombretto marrone bruciato o color biscotto, terra opaca, fondotinta di almeno due tonalità più scure o correttore in crema marrone) 
CHIARI/LUCI(cipria compatta molto più chiara del proprio incarnato oppure correttore color avorio o comunque molto più chiaro del proprio colore di pelle)
LUCI
Tenete comunque presente che, in linea generale, i punti luce saranno quelli facenti parte della cosiddetta zona "T", ovvero nella zona a ridosso delle sopracciglia, sotto gli occhi fino a sopra lo zigomo, lungo la parte centrale del naso, sull'arco di cupido e al centro del mento.
Se il viso tende ad assottigliarsi andando verso il mento, aggiungete dell'illuminante in corrispondenza della mascella. Aggiungete analogamente un punto luce sotto la parte finale del sopracciglio, in caso di occhi piccoli o cadenti.
OMBRE
Per regalare al volto un aspetto scolpito è importante mettere in risalto gli zigomi, tracciando col pennello  una linea diagonale che parte dall’orecchio e passa sotto l’osso del vostro zigomo.Per capire meglio la zona da scurire, provate a emulare l'espressione di un pesce, vedrete che funziona! Se i contorni del volto sono particolarmente spigolosi o troppo arrotondati, si applica lo scuro anche su tutto il contorno del viso, eventualmente se serve anche al di sotto del mento(in caso ad es. di "doppio mento"). Se avete una fronte alta contornate anche le tempie e sotto l'attaccatura dei capelli della fronte con la terra.
Infine se avete un naso largo contornate i lati dello stesso con lo scuro per ridurne l'ampiezza ed eventualmente colorate la punta, se si vuol renderlo più piccolo.


chiaroscuri sul viso
Contouring del viso

Una volta tracciate, queste linee devono essere rigorosamente sfumate con pennelli a setole morbide per addolcirne i contorni e fare in modo che il contouring vada a fondersi completamente con l’incarnato regalandoci un risultato efficace ma estremamente armonioso.
Personalmente, per armonizzare il make up, dopo aver sfumato, applico sopra un velo di fondotinta del colore della pelle della modella
Per arrivare, possibilmente, all'esempio molto noto e diffuso sul web di Kim Kardashian:

CHE PRODOTTI USARE?
Qualche esempio di formule in kit, già predisposte per il contouring:
...ma ce ne sono altri! 
Altro consiglio sempre valido è: ESERCITATEVI tantissimo, con facce di forme diverse.
Alla prossima e se volete scrivetemi le vostre esperienze ed impressioni su questa tecnica!
Ciao!




lunedì 1 settembre 2014

CONSULENZA PERSONALIZZATA PER EVENTI, BOOK E CORSI DI MAKE UP

trucco da giorno da sera
Make up personalizzato

  1. Trucco personalizzato da giorno e da sera
  2. Trucco fotografico per il tuo Book  o per servizi fotografici(con fotografo professionista)
  3. Corsi di formazione make up a privati ed aziende
  4. Pacchetto Sposa e Cerimonia è composto da:
  • Gli Scatti professionali di Andrea Pedroni http://www.andreapedroni.it/
  • Pulizia del Viso e Disegno delle Sopracciglia
  • Prova trucco a Domicilio
  • Trucco a domicilio
  • Trucco parenti e/o amici
  • Su richiesta: Hair Stylist

Prezzi modici!!

Scrivimi un'email e ti risponderò subito!!